www.comitatoprocanne.com

Meteo Puglia










CANNE DELLA BATTAGLIA:
RIPULIAMO DALLO SCEMPIO LA FONTANA DI SAN RUGGIERO
Vai al sito


Mensile telematico di archeologia, turismo, ambiente, spettacolo, beni e attività culturali, costume, attualità e storia del territorio in provincia di Barletta–Andria-Trani e Valle d’Ofanto

Iscritto in data 25/1/2007 al n. 3/07 del Registro dei giornali e periodici presso il Tribunale di Trani. Proprietario ed editore: Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia - Barletta (BT)

 

08/04/2011.  BARLETTA - DOMENICA 10 APRILE DUO SAX-PIANOFORTE DIBENEDETTO E DI TOLLO IN CONCERTO ALL'ATHENAEUM.

Dopo il grandissimo successo del Trio Giocoso, la formazione internazionale costituita da Elizabeth Ganter, Pavel Ionescu ed Emilio Aversano, per domenica 10 Aprile la XII Stagione artistica dell'Associazione Athenaeum propone un concerto di cui sono protagonisti due musicisti italiani anche abbastanza vicini a noi geograficamente (Sirio Di Benedetto e Giacomo Di Tollo sono abruzzesi), ma che in comune con il precedente ha il respiro ugualmente internazionale, per la tematica e la formazione scelta.

Il sassofono nel Novecento: e d'altronde, come poteva intitolarsi un concerto consacrato ad uno strumento nato, quasi per caso, nel 1841? E da chi poteva iniziare il concerto, se non dalla musica (Celine Mandarine) di un compositore belga (Crepin), connazionale dell'inventore da cui lo strumento prende il nome?

Il brano di apertura Ŕ un tipico esempio della funzione "didattica" che il sassofono ha assunto nella sua breve storia, a partire dalla sua introduzione in banda, che ha permesso ad un pubblico vastissimo di avvicinarvisi.

I brani seguenti sono espressione dell'attaccamento della scuola francese (che tuttora annovera validissimi interpreti) allo strumento, tramite la rielaborazione di pagine pianistiche del compositore Claude Debussy, per attraversare poi i Pirenei e scontrarci con la scoppiettante "Pequena Czarda" di Iturralde, tornare in seguito nella Francia meno tradizionale ed aperta alle avanguardie di Jolivet, e rimanerci, attraverso un brano francese nello spirito, ma spagnoleggiante nelle evocazioni, come nel pensiero di un viaggiatore di ritorno nel suo paese, dopo una lunga visita nell'Aragona e Navarra (Dubois, Ó l'espagnole).

I brani successivi sono parte invece del "grande" repertorio per sassofono e pianoforte: Paul Creston (nome d'arte di Giuseppe Guttoveggio, di chiare origini italiane ma di chiarissimo stile americano) ci regala una fenomenale sonata, sicuramente il suo brano pi¨ riuscito, in cui la tipica parlata sincopata NewYorkese si fonde con i ritmi dispari che si andavano affermando nel jazz, creando un linguaggio musicale in cui anche il pianoforte ha i suoi momenti di virtuosismo, "rubando" la scena al collega addetto all'ancia.

Il concerto si svolgerÓ come sempre nella Sala Athenaeum, in via Madonna degli Angeli 29, a Barletta, alle 19,00 (porta 18,30).

Per informazioni:
0883/348748 - www. associazioneathenaeum.it

Il direttore artistico
Francesca Musti





 

Stampa l'articolo

 
© Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia. Sede e Presidenza: Via Rizzitelli 62 - 70051 Barletta BT ITALY
Tel: (+39) 0883 532180 - Email: comitatoprocanne@oggiweb.com. Credits: OggiWeb www.oggiweb.com